Genova: l’Assessore Serafini si dimette per non piegarsi ai diktat della Lega.

Elisa SERAFINI si dimette da Assessore a Genova per forti dissensi con la Lega, una Lega sempre più illiberale e razzista.

Una ragazza per bene, dai valori liberali che combatte da sempre per i diritti civili lgbt e non solo, l’anima bella della Giunta di centrodestra  genovese, Giunta composta anche dai diffusori d’odio della nuova Lega, che di nuovo non ha proprio nulla tranne che un leader che fa il televenditore.

Ricordiamo che poco fa la Serafini è stata attaccata in modo violento da un esponente leghista genovese, solo perché voleva che il Comune di Genova patrocinasse il Genova Pride, tutto finito ovviamente in Procura della Repubblica.

“Elisa incarna il vero spirito liberale, uno spirito dai valori forti, uno spirito non in vendita  ” dichiara Davide Betti Balducci, Presidente nazionale di Diritti e Libertà per l’Italia, e prosegue: “chi è un vero liberale prenda esempio da questa ragazza e i parlamentari eletti nella Lega in quota P.L.I. si dovrebbero vergognare ad essere accanto a degli estremisti di quel calibro e dovrebbero ricordarsi che sulle montagne per combattere per la libertà c’erano anche uomini liberali che respingevano il fascismo”.

Chi è un liberale di buona volontà, non può che condividere le parole di Betti e aggiungiamo che per fortuna ci sono ancora dei politici che esercitano il loro incarico con passione, fregandosene dei soldi dell’indennità da eletti.

Siamo in attesa di una scossa liberale in tutta Italia, siccome i liberali esistono e non sono rappresentati da nessun partito.

Autore dell'articolo: LIBERTY